A volte volere bene a qualcuno significa saperlo lasciare andare. Addio pentolucce mie! Compagne di mille risotti e di pastasciutte atomiche, di carbonare notturne e di esperimenti riusciti! Mi mancherete tanto.

Shine on, you crazy pentola.

Fate le brave. Non fate nulla che io non farei (tipo, perdere il rivestimento antiaderente), non parlate con le stoviglie fighette della Alessi, che come minimo vi tirano in mezzo con la coca, e non state alzate fino a tardi a vedere il canale del Gambero Rosso. Come dice sempre il mio nonno: "Mi raccomando ragazzo, coperchio sulle spalle!" Non accettate pagliette dagli sconosciuti, e lavatevi bene i manici prima di andare a letto.

Prometto che vi verrò a trovare, ogni tanto.

4 commenti:

Anonimo @ 8 aprile 2009 13:08

Ma sei dolcissimo! Si vede che tra di voi c'era un rapporto leale e profondo. Ti auguro che le prossime pentole siano all'altezza... :)

Ele

Fabio Bortolotti @ 8 aprile 2009 16:06

Pensa che stasera, con delle pentole occasionali, ho addirittura bruciato un soffritto! :)
Diciamo che le sostituirò ufficialmente con la nascita della nuova casetta.

fe @ 9 aprile 2009 06:11

oggi al mio neurone annegato nella sambuca è venuto in mente che ieri mi hai parlato di un blog. diciamo che trovarlo non è stato molto difficile (neanche per il neurone agonizzante)!

Fabio Bortolotti @ 9 aprile 2009 17:20

Non era facile! Era come minimo il secondo risultato di google. Complimenti al tuo neuroncino.