Correva il lontano 1983, o forse il poco meno lontano 1984. Io ancora non mi reggevo in piedi, ma quando partiva la sigla de "Il Pranzo è Servito" mi tiravo su sul mio box e iniziavo a scuoterlo e a ballare, con grande sollazzo del parentado (showman si nasce).

Ecco a voi l'idea platonica di "piatto di spaghetti".

Il simpatico motivetto era poi sparito dai miei ricordi, un po' come gli Starcom, per riaffiorare bruscamente durante un concerto degli Amici di Roland. Oggi affiora di nuovo, sotto forma di cover/rielaborazione stile NES del sottoscritto: in realtà il tema è l'originale della sigla, ma il resto è sostanzialmente robaccia mia. C'è qualche nota di troppo in mezzo e  ci sarebbero un paio di cosucce da riarrangiare. Ma non ho voglia, quindi va BENISSIMO così. Cliccate su play, che è quello che passa per il convento. :)



Se per sbaglio volete avere questa imperdibile canzone tutta per voi cliccate qui, come suoneria del cellulare potrebbe persino funzionare. Se per uno sbaglio ancor più grosso vi piace il genere, fate un saltino qua.

E comunque, ora che sono passati 26 anni... qualcuno mi sa dire esattamente a cosa è servito il pranzo? *risate registrate*

Update: ho realizzato improvvisamente come sistemare la parte dell'arrangiamento che mi disturba. Less is more. Appena riemergo dal liquame lavorativo rimuovo il loop incriminato e riposto la canzone da queste parti.

4 commenti:

Eva @ 26 aprile 2009 11:27

mamma mia, da quanto non la sentivo la musica del "il pranzo è servito?" e in più se nn ricordo male lo stacchetto veniva messo quando girava la ruota ;)splendido! Anche il riarrangiamento nn è per niente male !:P

Fabio Bortolotti @ 26 aprile 2009 12:31

E soprattutto nella sigla. E che sigla!
http://www.youtube.com/watch?v=utEnRxdQEnM

Vogliamo parlare del cuoco che fischietta? O delle tipe? O di tutto il resto?

Fabio Bortolotti @ 26 aprile 2009 12:35

No aspetta:

http://www.youtube.com/watch?v=_7mAVyEYdj8

Qua si vede con una qualità decente.

zzavettoni @ 26 aprile 2009 12:40

Un buon lavoro. Ora serve solo il gioco da allegarci. Pensaci.