E il vincitore del premio "Disco più bello del 2008" è...

Young Mountain - dei "This Will Destroy You"


Tecnicamente è un EP uscito nel 2006. Ma io l'ho scoperto quest'anno, e me ne sono innamorato come non mi succedeva da tempo immemore. Sono quattro tizi insospettabilmente texani che tirano fuori un sound tra il post rock e il noise, senza risultare depressi o eccessivamente paranoici. Ci sono melodie chiare, ariose, che sporadicamente affondano in chitarre liquide e confuse: prima sono pizzicate dolcemente e poi, all'improvviso, vengono percosse come se fosse il 1994. È un disco che va bene per passeggiare facendosi i cazzi propri, per guardare fuori dal finestrino in treno o in aereo, o per starsene a casa con una tazza di cioccolata in mano mentre fuori fa freddo.

Tracklist:
"Quiet" - 4:53
"The World Is Our _____" - 7:12
"I Believe in Your Victory" - 6:32
"Grandfather Clock" - 2:37
"Happiness: We're All in It Together" - 8:34
"There Are Some Remedies Worse Than the Disease" - 6:18

Lo chef consiglia:

The World is Our_____


4 commenti:

Andrea @ 26 dicembre 2008 06:24

Ti prego, facciamo un EP anche noi così!!

Nei prox giorni ti porto un po' di vecchissimo materiale che avevo registrato qua e là, ma che - sentendo questa canzone - mi sembra molto a tema ;)

Fabio @ 26 dicembre 2008 06:35

Hehehehe... ci sto. Le chitarre sono semplici semplici, ma mi fanno impazzire. Il primo pezzo dell'EP ce l'abbiamo. Dobbiamo pensare a un nome.

Nino @ 2 gennaio 2009 03:51

Splendido gruppo, eccellente mood, bravi tutti pravo il vitello.

Li ho scoperti da un mese e me li calo di continuo. Se fate musica del genere, avete solo da guadagnare. Come pure con i God is an Astronaut.

Bravo Fabio... tra il doom/drone metal e la tristomusic non c'è poi molta differenza, in effettti.

Deka @ 8 gennaio 2009 05:43

Cacchio è dai Mineral che una schitarrata non mi prendeva così allo stomaco..emocore senza troppi ciuffi!